La soluzione energetica adatta a te.
Carrello - €0,00

Il Governo promette un taglio alla bolletta elettrica: purtroppo solo per PMI e non alle famiglie.

Annunciata una riduzione del 10% dei costi in bolletta elettrica per le Piccole e Medie imprese: per finanziarla, verranno ridotti in modo retroattivo gli incentivi alle Rinnovabili di tutti.

Il Ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi ha annunciato che dopo le elezioni europee provvederà a varare una ampia revisione delle voci in bolletta elettrica, con l’obiettivo di una maggiore equità tariffaria. Questi interventi prevedono un taglio alle bolletta dell’energia elettrica del 10% ma soltanto a favore delle piccole medie imprese e la risorsa finanziaria verrà ricavata attuando una rimodulazione (volontaria) degli incentivi statali oggi riconosciuti (27 anni invece di 20 anni).
L’idea è quella di emanare un decreto spalma-incentivi che diluisca nel tempo le risorse destinate alle imprese delle Rinnovabili. Il timore degli operatori è che tali misure si ritorcano loro contro, venendosi a creare una riduzione retroattiva dei contributi statali già accordati, in tempi così lunghi da mettere a repentaglio gli investimenti già avviati.
Il ns. rammarico – afferma il dott. Giovanni Gentile, Amministratore Unico della Ecosolution Italia – è che continua purtroppo a perseverare una politica sbagliata di approccio alle fonti rinnovabili, iniziata con la possibilità concessa ai grandi investitori di fare grandi impianti anziché premiare da subito chi fa autoconsumo: non vengono distinte le aziende virtuose che per ridurre il loro fabbisogno energetico hanno deciso di auto prodursi energia elettrica, da quelle non virtuose che invece continuano a ricorrere ad acquisti di energia elettrica da fonti tradizionali.
Il Governo anziché invitare le PMI “energivore” ad auto-prodursi energia per i propri fabbisogni energetici, le premia abbattendole del 10% i costi delle loro bollette energetiche, addirittura facendo pagare il prezzo a quelli che sono stati virtuosi facendosi un proprio impianto fotovoltaico (compreso i piccoli impianti domestici che fanno Autoconsumo).

(Fonte PMI.it)